A volte ritornano…

Dopo la lunga  pausa estiva, rieccomi ad occuparmi del mio blog e quale novità trovo? La gestione dei blogs passa a WordPress. Come? Avevo cancellato il blog che gestivo da anni su MSN a causa dello stesso tipo di passaggio e adesso lo ritrovo qui. Allora non mi piacque il modo con cui erano impostati i blogs, niente album fotografici. Tutto il mio lavoro perso nel trasferimento del blog sulla nuova piattaforma. Succederà anche qui? Aspetterò che il mio blog passi su WordPress per vedere se le cose sono cambiate. Non potrò cancellarlo perché ci lavoro, l’http è segnato sul mio biglietto da visita. E’inutile fasciarsi la testa prima! 

Ma torniamo a me. Anche se sto ancora andando a mare e vi garantisco che i bagni settembrini sono i migliori, ho ripreso a fare i miei amatissimi mercatini e, di conseguenza, anche a produrre nuove creazioni. Non che sia stata con le mani in mano, ho uncinettato delicatissimi sacchettini per un Battesimo ma i miei amigurumi erano lì, in attesa di nascere dai gomitoli di lana, messi un po’ da parte. Ho anche iniziato due nuovi mini plaid e ho in mente tante altre cose. Girovagando su internet e grazie a Facebook ho trovato tantissime creazioni sfiziose, schemi, tutorial. Ho scoperto che con i vecchi jeans si possono fare borse e accessori davvero unici come queste borse e sono anche le più semplici tra quelle che ho salvato! borsejeans

E cosa dire di questi fiori realizzati lavorando all’uncinetto le linguette delle lattine?

riciclocreativoSpero di non avervi annoiato. Per adesso chiudo! Il prossimo post sarà dedicato ad uno dei miei mini plaid in lavorazione, con relativo schema. Non mancate… 

I miei segnalibri

Adoro leggere, forse per questo amo realizzare segnalibri. Mi piace unire l’uncinetto al feltro: fiori, gufetti, coccinelle sono lì per ricordare a quale pagina si è fermata la lettura. Una mia amica li ha scelti come bomboniere per la Cresima di suo figlio e questo è il risultato.bombonierealessiosacchetti.JPGalessiobomboniere.JPG

Ritorno al Ricamo

Dopo un po’ di assenza eccomi nuovamente a raccontare di me anzi, per la precisione, dei miei lavori creativi. Quale argomento trattare per il mio rientro? Ho optato per qualcosa di nuovo anche per me: il Ricamo Svizzero o Broderie Suisse. Vi domanderete come mi sono avvicinata a questa nuova espererienza, semplicemente per curiosità. Il mese scorso mi sono trovata a passare davanti ad una merceria da cui a volte mi servo e ho letto che organizzava corsi di Ricamo Svizzero così, incuriosita sono entrata e ho chiesto delucidazioni in merito. Ho scoperto che questo tipo di Ricamo si lavora su tessuti a quadretti, che trovo deliziosi, ed è tutto giocato sull’effetto che si ottiene ricamando sulle parti più scure e più chiare, seguendo sempre la geometria della stoffa. Detto, fatto! Mi sono iscritta e il 4 Febbraio ho fatto la mia prima lezione. Che dire, semplicemente entusiasmante! Il prossimo appuntamento è per il 19 Febbraio, per il momento vi mostro quello che ho ricamato alla lezione e, come un working in progress, vi terrò aggiornati sui miei progressi, spero entusiasmanti.materialericamoswisse1.JPG Dimenticavo! Come primo lavoro ho scelto di ricamare una stola copritavolo.

stolaswisse.JPG

Si ricomincia!

Un’anno nuovo è cominciato e i buoni propositi certo non mancano compreso quello di tenere aggiornato il più possibile questo mio blog e di perdere qualche chilo ma questa è un’altra storia.

I love Handmade!

 

 

Chi sceglie un prodotto fatto a mano dimostra di avere buongusto e di provare affetto sincero per la persona a cui destina il regalo perchè vince il confronto con qualsiasi altro oggetto ordinario e prodotto in serie.
Il piacere di ricevere

e di regalare oggetti unici, lavorati a mano, non ha prezzo e dando la preferenza ad artisti ed artigiani italiani si favorisce la piccola economia del nostro paese.
Questo Natale scegli di regalare oggetti fatti con le mani e con il cuore!
ilovehandmade.jpg

Voglia di sciarpa

sciarpa,uncinetto,crochet

sciarpaflorealepart.JPG

In attesa dei primi freddi ecco la prima sciarpa in lana dai colori brillanti, calda e avvolgente. Lavorarla è stata un vero piacere, appena finita è stata già venduta ma in arrivo ce n’è già un’altra, sempre lo stesso modello ma questa volta è per me…almeno spero!

Ghirlanda in fiore

Avevo acquistato una ghirlanda a forma di cuore un po’ di tempo fa ma non trovavo l’idea giusta per decorarla. Feltro, pannolenci niente che mi ispirasse qualcosa di veramente carino. Ho girovagato su internet alla ricerca di un’idea originale ma senza alcun risultato poi, rigenerata dalle ferie ho avuto l’ispirazione giusta: fiori lavorati all’uncinetto. C’è voluta tanta pazienza ma il risultato è stato gratificante.

ghirlandafiorita.JPG

Si ricomincia? Tra un po’…

Dopo gli otto giorni trascorsi a Kos, non ancora paghi di sole e mare abbiamo pensato bene di passare qualche giorno sulla Costiera Amalfitana. Neanche il tempo di disfare le valigie e siamo già in macchina diretti a Maiori. Il tempo? Perfetto! L’atmosfera? Unica! La cucina? Ahimè, buonissima!

maioriCome si fa a ritornare a lavorare? La mia mente è ancora là, sdraiata al sole!maiori

maioriDopo tanto sole e sano canottaggio, un’insalata caprere e una birra ghiacciata al Bar Pineta ti rimettono in pace con il mondo. Se poi aggiungi una delizia al limone e un limoncello puoi anche pensare che il Paradiso è qui!

maiori